• sito2
  • sito2
Progetto supportato dal MIBACT, Netherlands Film Fund, con il contributo speciale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il patrocinio della Farnesina – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

SINOSSI

In un lungo piano sequenza attraverso l’isola di Funafuti si avvicendano fluidamente lo stato di siccità e quello di allagamento e viceversa, senza interruzioni. I luoghi e le azioni dei loro abitanti, nel costante e scorrevole movimento da uno stato all’altro, mettono a dimora le due situazioni ricorrenti dell’isola: quelle dell’attesa e della sospensione. Funafuti, nell’arcipelago di Tuvalu, è teatro da qualche anno di un fenomeno unico: per effetto del surriscaldamento del mare l’acqua salata risale dal sottosuolo, affiora attraverso le porosità dei terreni e li allaga mettendo a rischio il futuro della vita sull’isola.

 

 

GLI AUTORI

FLATFORM

Flatform è un collettivo di artisti con sede a Milano e Berlino, che realizza cinema sperimentale e di ricerca e installazioni video. I loro lavori sono stati presentati in concorso in festival internazionali tra cui Rotterdam International Film Festival, Mostra del Cinema di Venezia, Toronto International Film Festival, Festival du Nouveau Cinema de Montréal, Indielisboa, Kurzfilmtage, Oberhausen e Jihlava IDFF; e presso musei e gallerie d’arte quali, per citarne alcuni il Centre Pompidou di Parigi, l’Haus der Kulturen der Welt a Berlino, il Museo d’Arte Contemporanea di Zagabria, il Garage Center for Contemporary Culture di Mosca.
La distribuzione dei loro film è  curata da due dei maggiori distributori di cinema sperimentale al mondo: Lightcone e VDB.

CREDITS

Regia e Fotografia: Flatform
Montaggio: Flatform
Paese:Italia/Olanda/Nuova Zelanda
Vfx: Reinier Van Brummelen
Suono: Wiebe De Boer
Una produzione: Dugong Films
In coproduzione con: SeriousFilm (Olanda) e Blue Skin Films (Nuova Zelanda)