Progetto supportato dal Mibact, Piemonte Doc Film Fund, Lombardia Film Commission, Ticino Film Commission e Cnc.

SINOSSI

Un fiume. Un ragazzino che gioca nel bosco. Un uomo nudo tra gli alberi. Un carabiniere. Un’arma. Un cacciatore ai limiti della legalità. Un anziano cercatore d’oro. Persone reali che vivono le loro giornate immerse nella natura; dove la realtà assume di volta in volta le tinte della fiaba, del racconto poliziesco, del poema metafisico. Cinque esistenze che non si incontrano mai, ma che sono parte di un’unica, instancabile e sospesa narrazione.

 

L’AUTORE

cacciaDopo gli studi di pittura e regia, si dedica al documentario creativo e all’insegnamento dei linguaggio visivo. Ha diretto cortometraggi, videoclip, promo, attraversando con naturalezza i generi, dando vita ad uno stile personale e sfuggente. I suoi film hanno ricevuto riconoscimenti e partecipato a numerosi festival tra i quali Festival del Cinema di Locarno, Rotterdam International Film Festival, Festival del cinema nuovo di Pesaro, Festival dei Popoli di Firenze, Premio Libero Bizzarri.”Vedozero” (77′) e “La Vita al Tempo della Morte” (82′), sono i suoi due “primi” lungometraggi. Vive e lavora nella Valle del Ticino.

CREDITS

Regia: Andrea Caccia
Fotografia: Massimo Schiavon, Andrea Caccia
Montaggio: Cristian Dondi, Andrea Caccia
Produzione: Dugong (ITA), Rough Cat (CH), Picofilms (FRA)
Paese: Italia – Svizzera – Francia