• refuturesito
  • fotosito
  • poster

SINOSSI

Tumaranké è una parola della lingua bambara che definisce “chi si mette in viaggio alla ricerca di un futuro migliore”.
I giovani “viaggiatori” sono i protagonisti di questo documentario. Sono minori, sono soli e arrivati da poco in Italia. Dopo un workshop di educazione all’immagine e visualstorytelling durato un anno, attraverso la lente del loro smartphone si raccontano e riprendono la realtà dal loro personalissimo punto di vista.
Ne esce uno spaccato della loro vita in Italia, la comunità dove risiedono, le nuove amicizie, i sogni, le fragilità, i momenti di solitudine, e poi l’inserimento in un nuovo paese dove giorno dopo giorno, mentre imparano una lingua, scoprono e ci fanno scoprire una cultura dell’inclusione possibile, gettando così le fondamenta per un futuro comune.

 

GLI AUTORI

autori

Tumaranké è un film collettivo realizzato dal progetto Re-future, un workshop di educazione all’immagine e visual storytelling della durata di un anno, rivolto ai migranti minori non accompagnati residenti a Siracusa.
Il film è composto quasi interamente dai video realizzati dai ragazzi con il loro stesso smartphone.
Marta Tagliavia e Camilla Paternò hanno coordinato la post produzione, facendo confluire  gli oltre mille video realizzati in un film.

CREDITS

Coordinamento editoriale: Camilla Paternò, Marta Tagliavia, Simona Coppini
Montaggio: Marta Tagliavia, Edoardo Mrabito
Suono: Riccardo Spagnol
Musiche originali: Giulia Tagliavia 
Produced by: Dugong Films (ITA)